Dilma Rousseff, designata alla successione di Lula, in cura per cancro

Dilma Rousseff, capo di gabinetto della Presidenza brasiliana e forte candidata alla successione di Lula, ha annunciato oggi di aver rimosso un tumore di due centimetri dall’ascella sinistra e che dovrà sottoporsi a sessioni di chemioterapia per il cancro al sistema linfatico. Rousseff è stata operata con successo oggi in un ospedale di San Paolo ed ha detto che manterrà le sue mansioni nel governo. «È una nuova sfida da affrontare, che rappresenterà uno stimolo in più per ciò che mi aspetta», ha detto Rousseff, di origine bulgara, ex guerrigliera di estrema sinistra durante il regime militare e considerata la ‘Dama di ferrò del governo brasiliano. «La chemioterapia è sgradevole – ha aggiunto -, ma tanti uomini e donne che ci sono già passati e hanno sconfitto la malattia, e sono sicura che ci riuscirò anch’io». Dilma, come è chiamata in Brasile, è stata indicata dal presidente Lula come candidata del Partido dos Trabalhadores alla sua successione nelle elezioni presidenziali del 2010.